PIAZZA AFFARI: RALLENTA DOPO WALL STREET

2 Maggio 2000, di Redazione Wall Street Italia

Dopo aver toccato un +1,32% al momento dell’apertura negativa del Nasdaq e del Dow Jones, Piazza Affari prova a riprendere quota grazie al balzo dei telefonici.

Il Mibtel segna ora un +1,52% a 31.556 punti e il Mib 30 sale dell’1,56% a 46.415 punti.

I titoli del presidente di Telecom (+4,37%), Roberto Colaninno, rimangono sugli scudi: le Olivetti prendono il 6,08%, le Tecnost il 4,08% e le Tim il 4,81%. Bene anche le Seat Pagine Gialle (+3,36%).

Ritornano a farsi sentire le perdite tra le blue chip. Le Enel cedono l’1,63%, le Alitalia l’1,59% e le Eni l’1,43%.

Nel Nuovo Mercato i tecnologici riducono, a volte della metà, i loro guadagni. Opengate così passa a +4,91%e e le Poligrafico San Faustino a +3,76%.

Sono in rialzo anche le Tiscali, che guadagnano il 6,52%.