PIAZZA AFFARI: POSITIVA CON POCHI VOLUMI

14 Agosto 2001, di Redazione Wall Street Italia

Piazza Affari registra un lieve rialzo a metà giornata trascinata dai titoli telefonici mentre i media cedono terreno.

Il Mibtel sale dello 0,3%, il Mib30 dello 0,4% e il Numtel dell’ 1,5%.

Come nel resto delle borse europee, i telefonici trascinano in rialzo il Mib30 con TIM in testa che guadagna il 2,1%. Telecom Italia sale dell’ 1% e Olivetti dello 0,8%. Anche Ericsson sale sul Midex con un guadagno del 2,6%.

Spiccano anche alcuni finanziari come IntesaBci, in rialzo dell’ 1,8%, e Alleanza (+1,2%).

Salgono anche AEM (+0,3%) e Acea (+2,7%) nell’attesa che il governo tolga il vincolo che impone ai comuni di avere almeno il 51% delle loro utility municipali e permetta un vera privatizzazione dove il privati hanno il controllo di queste società.

(Vedi Piazza Affari: AEM corre verso privatizzazione)

In controtendenza invece i media. Mediaset cede lo 0,8% mentre L’Espresso perde l’ 1,6%.

Sul Nuovo Mercato salgono Algol (+4,1%), I.net (+3,8%), eBiscom (+2,9%) e Tiscali (+0,6%).

Il peggiore del listino invece è Datalogic che cede il 2,6%.