PIAZZA AFFARI: PICCOLI SEGNALI DI MIGLIORAMENTO

17 Aprile 2000, di Redazione Wall Street Italia

Migliora leggermente la situazione a Piazza Affari. Alle 10,30 ora italiana il Mibtel segna -2,84% contro un’apertura che aveva sacrificato il 4%; per il Mib30 stesso valore percentuale. Sta cambiando qualche cosa, e quali possono essere le prospettive?

Di certo c’è un segnale importante, e cioè che il Globex, future sullo Standard & Poor’s, sta perdendo 8,5 punti. Il che è una buona notizia, visto che al momento della chiusura dei mercati asiatici lasciava sul terreno circa 20 punti. Ciò lascia presagire che nel pomeriggio, quando Wall Street riaprirà i battenti, qualcuno proverà a rientrare sul mercato, spinto dai buoni prezzi.

Comunque sia in un clima di altissima volatilità, recupera Aem, a -3,17% dopo essere stato riammesso alle contrattazioni. Tim perde il 4%, Tecnost il 4,5%.

Sul Nuovo Mercato qualche segnale di miglioramento, sempre relativo, comunque, vista l’entità delle perdite: e.Biscom, riammessa, risale da un -10,47% a -6,96%; Cdb Web Tech lascia il 9,49%; meglio di tutti va Gandalf che sacrifica appena l’1,10%.

Bisogna segnalare, tuttavia, che alcuni titoli viaggiano in territorio positivo nonostante la giornata.

E’ il caso, per esempio, di Mediobanca, che gadagna circa il 3%, ma anche di Generali, che prende l’1,04%, o di Unione Immobiliare, positiva, sia pure di poco.