Società

PIAZZA AFFARI: PER BIPOP ORDINI DALL’ESTERO

Questa notizia è stata scritta più di un anno fa old news

Bipop Carire è in denaro anche oggi grazie ai forti ordini che arrivano dall’estero.

Il titolo al momento segna un rialzo del 3,32% a €2,02 con oltre 17 milioni di azioni scambiate.

“Sono ricoperture dei fondi stranieri dopo gli acquisti allo scoperto, ma non c’e’ nessuna notizia in particolare” ha commentato un trader di una Sim italiana che preferisce rimanere anonimo.

Era, infatti, scontato quanto deciso ieri sera il consiglio di amministrazione che ha dato il via libera alla presenza di nuovi amministratori indipendenti nel consiglio e nuove garanzie sugli standard di trasparenza gestionale.

Articoli di stampa oggi in edicola hanno nuovamente messo sotto i riflettori i problemi di cassa del gruppo immobiliare Garfin di Mauro Ardesi che detiene l’11,6% di Bipop. Secondo quanto riportato l’imprenditore sarebbe ormai a rischio di solvibilità per i circa 1.300 miliardi di debiti contratti e che sono garantiti anche dalla quota detenuta nell’istituto bresciano.

“Ardesi sembra destinato a lasciare la sua quota – ha commentato il responsabile della sala operativa di una Sim estera che opera in Italia e che chiede l’anonimato per politica aziendale – e o se la prendono le banche creditrici, Popolare di Milano in testa, o vende al migliore offerente a breve. In un modo o nell’altro un nuovo socio è ormai alle porte”.

Il titolo bresciano stamani è stato downgradato da hold a reduce da Dresdner KW. Gli analisti tedeschi hanno rivisto al ribasso il target sul prezzo portandolo a €1,77 da €2.

(SULL’ARGOMENTO VEDI ANCHE:
PIAZZA AFFARI: UPGRADINGS & DOWNGRADINGS/3)