PIAZZA AFFARI PASSA IN ROSSO, PESA ERICSSON

4 Settembre 2001, di Redazione Wall Street Italia

Piazza Affari è passata in negativo, con solo il Numtel che resiste al di sopra della parità.

L’indice della New Economy segna infatti +1,02% e bilancia così l’indice tecnologico Eurostoxx che con -1,25% segnala il disagio del settore a livello europeo nonostante un avvio positivo sulla spinta dell’operazione di Hewlett-Packard su Compaq (Vedi PC: HEWLETT-PACKARD COMPRA COMPAQ).

Di fatto, il rallentamento generale è stato innescato dalla notizia che Ericsson non prevede segnali di ripresa per la telefonia mobile nel 2002 e anzi il mercato è visto in peggioramento. Il clima resta incerto e il presidente Kurt Hellstroem stima per la telefonia mobile una stagnazione del fatturato o un aumento molto modesto.

A ciò si deve aggiungere che la britannica Marconi, annunciando le dimissioni del presidente Riger Hurn e del direttore generale George Simpson, ha anche lanciato un profit warning.

Il gruppo di tlc d’oltre Manica ha detto che il primo semestre 2001 chiudera’ in rosso a causa delle perdite pari a 227 milioni di sterline.

In Italia TIM segna –0,05% a €5,50, che è esattamente sul supporto indicato a Wall Street Italia da Cristina Peccati, analista tecnica di Centrosim.

Verificare aggiornamento indici IN TEMPO REALE in prima pagina