PIAZZA AFFARI, PARTE L’AFTER HOURS

15 Maggio 2000, di Redazione Wall Street Italia

Parte oggi a Piazza Affari il trading after hours. L’iniziativa, prima in Europa, secondo l’amministratore delegato della Borsa spa Massimo Capuano nasce dall’esigenza degli investitori privati (retail) che utilizzano i servizi di trading online.

In una prima fase la sessione serale durerà fino alle 20,30; in seguito potrà protrarsi fino alle 22, così da coprire la fascia oraria che arriva fino alla chiusura di Wall Street.

A essere negoziati saranno i titoli più liquidi, cioè i 30 del Mib30, i 25 del Midex e tutto il Nuovo Mercato, fatta eccezione di Opengate, che entrerà più tardi. Potranno essere scambiati anche i covered warrant, per i quali l’emittente abbia fatto espressa richiesta e si sia impegnato a garantire prezzi in denaro e lettera.

Per rodare il sistema, che non prevede l’adesione obbligatoria da parte degli intermediari, la Borsa ha già effettuato, a partire da sabato 25 marzo, alcune giornate di prova. All’iniziativa hanno aderito oltre 90 intermediari (tra i quali Caboto, Unicredit e Banca di Roma), alcuni degli specialisti sui titoli del Nuovo Mercato e parte degli emittenti di covered warrant.

Le procedure relative all’informativa societaria rimarranno invariate: le comunicazioni price sensitive, cioè gli annunci in grado di influenzare potenzialmente le quotazioni, saranno inviate dalle società a Consob 8Commissione di controllo per le società e la Borsa) e Borsa italiana, e 15 minuti dopo alle agenzie di stampa e al pubblico. Le autorità di mercato potranno anche intervenire in caso di voci che alterino il normale andamento degli scambi.

Le contrattazioni anomale saranno tenute a bada dalla regola che fissa l’oscillazione massima del prezzo dei titoli prima di una sospensione sopra o sotto il 3,5% (invece del 10%). Per i covered warrant il margine di oscillazione è invece fissato al 30%. Solo in casi eccezionali sarà consentito superare questo margine.

Nella sessione serale i tre indici in continua della Borsa (Mibtel, Mib30 e Midex) continueranno a essere aggiornati ogni minuto, ma solo a scopo informativo: infatti all’apertura della sessione diurna le variazioni dei prezzi e degli indici saranno, come sempre, riferite ai valori delle 17,30 del giorno precedente.

Per dare un’indicazione sull’andamento dei titoli nella sessione after hours rispetto a quella diurna, la Borsa Spa calcolerà però un indicatore di tendenza basato sulla variazione tra il prezzo di riferimento delle 17,30 e il prezzo medio ponderato dei contratti serali.