PIAZZA AFFARI: OLIVETTI RECUPERA DAI MINIMI

25 Giugno 2001, di Redazione Wall Street Italia

Olivetti dopo una partenza pesante recupera con forti volumi (oltre 30 milioni) e si porta in linea di galleggiamento a €1,885 a +0,05%.

“Il titolo soffre per le perplessità che crea l’aumento della quota di Bell in Olivetti” commenta a Wall Street Italia un operatore che preferisce rimanere anonimo per politica aziendale.

“I problemi non sono sull’operazione in sé – aggiunge il trader – ma piuttosto per il prezzo che pare oggettivamente alto e lontano dal valore di mercato”.

Bell, la cassaforte lussemburghese che detiene il pacchetto di riferimento di Olivetti, ha comunicato di voler comprare tutti i titoli Olivetti detenuti dai soci Bell al di fuori del portafoglio di quest’ultima. L’operazione sarà di poco superiore ai 1.160 miliardi di lire, con Bell che porterà dal 19,7% al 22,6% la sua quota

“Mi chiedo perché non abbiano comprato le azioni sul mercato a un prezzo decisamente minore – continua l’operatore – probabilmente per rientrare subito delle azioni che avevano in carico”.

“Ancora una volta gli affari più contorti e meno chiari – conclude il trader – girano in orbita Olivetti a tutto danno degli azionisti minori”.