PIAZZA AFFARI: MERCATO PESANTE, MIBTEL -1,50%

27 Aprile 2000, di Redazione Wall Street Italia

In poco più di un’ora e mezza Piazza Affari è passata dalla parità a un calo del 2% colpita dal rialzo dei tassi europei, ma soprattutto dai dati sull’economia americana.

Adesso il Mibtel fa segnare un arretramento dell’1,50% a 30.234 punti e il Mib 30 cede l’1,70% a 44.586 punti.

Tra le Blue Chips pesanti vendite sui telefonici. Le Tecnost perdono il 5,03%, le Olivetti il 3,58%, le Telecom il 2,87% e le Tim l’1,55%.

In calo anche Mediaset a -3,85% e alcuni bancari che si erano apprezzati nelle scorse sedute come Bipop Carire (-4,11%) e Banca Fideuram.

Sempre in positivo invece le Edison a +2,23%, mentre resiste il rialzo per il titolo Mediobanca a +1,13%.

Nel Nuovo Mercato niente influisce sul rialzo delle Freedomland che oggi guadagnano il 10,7% dopo aver perso quasi il 25% dal giorno dle debutto.