PIAZZA AFFARI: MEDIOLANUM SOSPESA AL RIBASSO

13 Settembre 2001, di Redazione Wall Street Italia

Il titolo Mediolanum è stato stoppato dalle contrattazioni per eccesso di ribasso, quando segnava €7,630 con un calo di quasi il 10%. Il titolo rientrerà alle 14:00.

Il titolo sta soffrendo dopo i dati del bilancio semestrale presentati ieri sera a mercati chiusi.

“Mediolanum era stato tra i pochi a tenere nel primo trimestre – commenta a Wall Street Italia, Donatella Principe analista della Popolare di Vicenza – ma alla fine è stata coinvolta nella crisi generale e del comparto in particolare”.

“Un crollo dell’utile netto consolidato del 21% – aggiunge l’analista – e il valore implicito della nuova produzione in calo del 36,4% sono risultati drammatici”.

In dettaglio, la semestrale di Mediolanum vede le masse amministrate dal gruppo cresciute, nel semestre, del 35% a €19,8 miliardi, consentendo ricavi totali per €866 milioni (+1%).

L’utile netto consolidato e’ calato del 21% a €50 milioni. Nell’embedded value, cioe’ gli utili futuri attualizzati della nuova produzione, per il risparmio gestito si registra un dato di 213 milioni di euro a fronte dei 335 milioni dell’intero 2000.

Lehman Brother questa mattina ha confermato la raccomandazione buy (acquistare), indicando un target sul prezzo a €15,4.

West LB ha invece tagliato il suo giudizio a neutral da outperformer.