PIAZZA AFFARI MANTIENE IL VANTAGGIO INIZIALE

27 Agosto 2001, di Redazione Wall Street Italia

Piazza Affari a metà giornata mantiene sostanzialmente il vantaggio con cui era partita questa mattina.

Il Mibtel cresce dello 0,20%, il Mib30 dello 0,18%, il Midex dello 0,55% e anche il Numtel resta ben spinto al rialzo come in avvio di seduta: l’indice della New Economy mette a segno +1,16%.

Il mercato consolida l’andamento positivo della fine della scorsa settimana e vede un ritrovato interesse per la triade TMT (tecnologici, media e telefonici) sulla falsariga di quanto sta avvendo nel resto d’Europa.

Gli appuntamenti che vengono tenuti sotto controllo riguardano, nella giornata odierna, la diffusione del dato sul superindice economico di luglio in USA (alle 14:00 ora italiana); giovedì si svolgerà invece la riunione della Banca Centrale Europea. Il mercato scommette su una riduzione dello 0,25% dei tassi di interesse di Eurolandia.

In Italia, uno dei titoli più scambiati nella seduta odierna è Olivetti (+2% a €1,84). Il titolo è sotto osservazione sulle voci dell’ingresso di un nuovo socio accanto a Marco Tronchetti Provera nella newco Olimpia, che controlla la holding telefonica di Ivrea. (Vedi Piazza Affari: Olivetti, ipotesi e scenari)

TIM guadagna lo 0,83% a 6,21.

Telecom Italia è a +0,51% a €9,82. Secondo un operatore di mercato il titolo ha una resistenza a €9,92. (Vedi Piazza Affari: cosa aspettarsi oggi)

Seat Pagine Gialle è in rialzo dello 0,28% a €1,05. Il titolo la settimana scorsa era apparso in difficoltà per le voci che scommettono sull’imminente cessione della controllata rete televisiva La7 e in attesa dell’arrivo di azioni in scadenza di lock up. (Vedi Piazza Affari: upgradings & downgradings)

Tra i titoli che mantengono l’intonazione positiva, seppur lotano dai massimi, c’è STMicroelectronics, +0,28% a €38,35.

Il titolo italo-francese continua, seppur con volumi ridotti, la crescita impostata la scorsa settimana: venerdì scorso il titolo era stato uno dei più scambiati alla borsa di Parigi, dove è quotato come a Milano e a New York.

Il settore dei chip è sotto osservazione anche sulla scia delle trattative che, secondo il Wall Street Journal, Toshiba starebbe portando avanti con Infineon per la fusione delle rispettive divisioni di microchip. L’indiscrezione è stata confermata stamane dal gruppo tedesco. (Vedi Piazza Affari: STM prosegue in rialzo)

Tra i media, troviamo in denaro Mediaset, che cresce dell’1,15% a €8,99.

Bene anche il risparmio gestito, come dimostra in particolare Fideuram, +1,19% a €10,88. Il comparto è in recupero da alcune sedute sulla prospettiva di una riduzione del costo del denaro in area euro.

Sul Midex, Alitalia mette a segno +4,26% a €1,10 sulla scia dell’interesse espresso dalla linea veneta Alpi Eagles a entrare nel capitale. (Vedi Piazza Affari: Alitalia vola con Alpi Eagles).

Tra i titoli minori risultano in calo Lazio (-1,13% a €2,80) e Roma (-2,36% a €4,30). Il mercato non perdona alle due squadre capitoline quotate in Borsa un deludente avvio di campionato. (Vedi Piazza Affari: Lazio e Roma perdono terreno)

Sul Nuovo Mercato Tiscali (+1,16% a €7,77) cresce dopo la pubblicazione dei dati della controllata francese Liberty Surf. (Vedi Piazza Affari: Tiscali sale a €7,8)

Txt lascia invece l’1,24% a €35. Per una casa di brokeraggio il suo target price è a €32. (Vedi Piazza Affari: upgradings & downgradings/2)

(verifica quotazioni indici aggiornate IN TEMPO REALE in prima pagina)