PIAZZA AFFARI: LEGGERO RIALZO A +0,33%

29 Marzo 2000, di Redazione Wall Street Italia

Giornata tranquilla poco sopra l’apertura per Piazza Affari. Il Mibtel guadagna lo 0,33% e il Mib 30 lo 0,35%.

Brutte notizie per il gruppo Colaninno (amministratore delegato di Telecom). Olivetti, Telecom e Tim viaggiano in territorio negativo.

Anche Tecnost ha virato verso il basso, e attualmente perde quasi un punto in percentuale.

Ma i riflettori rimangono puntati su un altro titolo, di fatto già entrato nel gruppo: Seat Pagine Gialle. La Fininvest, attraverso Pagine Utili, ha presentato un ricorso giudiziario e ha richiesto un audizione alla Commissione Antitrust sull’operazione Telecom-Seat. Gli uomini di Berlusconi chiedono che Telecom ceda la quota di controllo nella nascente Seat-Tin.it ( che pubblica le Pagine Gialle ) e che i rappresentanti di Telecom si dimettano dal cda dell’editore di Pagine Gialle. E chiaro che il titolo risente di questa inizitiva: a metà seduta scende del 2,13 per cento.

Denaro invece per le azioni Bulgari a +7,22%, dopo i buoni risultati di bilancio annunciati ieri e il rialzo del target price a 12,5 euro da parte della Morgan Stanley.

Corre anche il titolo editoriale L’Espresso che prende il 5,8%.

Tra le blue chips brillano due titoli della scuderia del Biscione. Mediolanum (MED) sale del 4,78%, mentre Mediaset è in rialzo del 5,62%. Quest’ultimo titolo – commenta un operatore è condizionato favorevolmente dal progetto di accorpare le attività Internet di Mediasetonline e Jumpy (Fininvest) per creare un polo della new economy.

Acquisti anche sul titolo Aem a +4,66%.

Dopo la ripresa di ieri, ancora una discreta giornata per il Nuovo Mercato. Tecnodiffusione sale del 2,59 per cento, Tiscali del 3,69 e Opengate dello 0,42 per cento. Continua anche la ripresa di Cdb Web Tech, che guadagna il 2,63 per cento.

Ma oggi il portabandiera dei tecnologi è Finmatica: dopo essere stata sospesa per eccesso di rialzo, attualmente si porta a casa il 6,10 per cento.