PIAZZA AFFARI: IL MIBTEL ZAVORRATO DALLE TLC

9 Novembre 2000, di Redazione Wall Street Italia

Piazza Affari ha aperto debole, trascinata verso il basso soprattutto dai titoli delle telecomunicazioni. Il primo Mibtel è sceso dello 0,43% correggendo dopo pochi minuti a -0,37%. Mib30 -0,29%.

Tra i titoli guida spicca ancora Mediobanca che segna un progresso dell’1,3% a 14,1 euro.

Nuovo Mercato in ribasso sulla scia dello scivolone del Nasdaq. Apertura positiva per Novuspharma, che ha debuttato a 80,60 euro, in rialzo rispetto agli 80 euro del collocamento.