PIAZZA AFFARI: ENI E SAIPEM VOLANO AI MASSIMI

15 Novembre 2000, di Redazione Wall Street Italia

Eni ha raggiunto il massimo storico a Piazza Affari. Il titolo ha toccato il top a 7,04 euro con un rialzo del 2,94%; ora ha ripiegato e passa di mano a 6,97 euro. I trader ritengono che esistano ancora margini di crescita.

I volumi sono molto sostenuti: finora gli scambi hanno interessato oltre 37 milioni di pezzi a fronte dei 52 milioni dell’intera seduta di ieri.

In forte rialzo anche Saipem, che cresce del 3,31% a 6,03 euro. Saipem è una società di ingegneria per i sistemi di esplorazione di idrocarburi. Anche per questa si prevedono ulteriori possibilità di apprezzamento.

“I volumi sono notevoli, e vediamo la presenza forte dei fondi esteri che stanno entrando in modo consistente – spiega a Wallstreetitalia un operatore di Gestnord Intermediazione Sim – in particolare il mercato ha apprezzato il piano di quotazione di Snam e il percorso intrapreso da Eni”.

Inoltre sia Eni che Saipem erano rimaste sottovalutate e quindi si stanno riprendendo. “Eni è sull’importante soglia psicologica dei 7 euro, e Saipem è tornata al di sopra dei 6 euro; e vedo ancora margini di aumento”, afferma l’operatore.

(Vedi Piazza Affari: i titoli da tenere d’occhio)