PIAZZA AFFARI: ENERGETICI IN GRAN SPOLVERO

16 Marzo 2001, di Redazione Wall Street Italia

Corrono i titoli energetici sul listino del Mib30.

Il migliore è Edison che sale dell’1,35% a €9,41 sulla scia dei dati sul bilancio 2000 presentati ieri sera a mercati chiusi. (Vedi anche Piazza Affari: i titoli da tenere d’occhio)

In rialzo anche ENI che al momento si trova però lontano dai massimi della seduta e galleggia vicino alle quote della vigilia poco sopra i €7. Sul titolo ci sono forti volumi che si avvicinano alla soglia dei 50 milioni di titoli scambiati.

“Il titolo di Mincato – commenta a WallStreetItalia una operatrice di una primaria Sim italiana – sta crescendo in attesa di un taglio alla produzione petrolifera da parte dell’Opec. Questo porterebbe a un nuovo rincaro del petrolio o al mantenimento della soglia dei $30 che garantisce comunque un buon livello di prezzo per le società energetiche”. (Vedi anche Il quadro economico e finanziario/2)

Forti scambi anche su Enel (oltre 49 milioni di azioni passate di mano) che però continua a cedere terreno con un passivo dello 0,49% a €3,43. “I ribassi sul titolo sono spesso ingiustificati – aggiunge l’operatrice della Sim italiana – e il tiolo non cresce neanche dopo lo sconto di Vodafone per Infostrada”.

“In questo momento non si pensa alla validità del progetto di unione di Wind e Infostrada, ma solo alle cose negative. Credo comunque che sia un buon titolo soprattutto a questi livelli e che potrebbe risalire se solo trovasse un po’ di tranquillità esterna”, conclude il trader.