PIAZZA AFFARI, ECCEZIONE IN EUROPA

15 Maggio 2000, di Redazione Wall Street Italia

Unica eccezione in Europa, la Borsa italiana è positiva e sembra così aver assorbito in anticipo il colpo che tutti si aspettano domani dalla Federal Reserve (Banca centrale Usa). Dalla Fed infatti è possibile che uscirà una stretta monetaria da mezzo punto percentuale; i mercati cominciano a chiedersi di quanto e quando sarà quella successiva.

Alle 12 ora italiana il Mibtel segna +0,18%; il Mib30 +0,22%; per il Midex rialzo dello 0,71%.

I telefonici risultano positivi: Tecnost e Olivetti, i cui Consigli di amministrazione discutono oggi della fusione, segnano rispettivamente +1,07 e +0,82%. Ma cresce anche Telecom, +0,26%, e Tim, +0,13%.

Lazio risulta in crescita del 23,45%. Il titolo è letteralmente schizzato verso l’alto sulla scia della vittoria di ieri nel campionato di calcio di serie A. Tra gli altri titoli in ascesa, Finmeccanica, +1,25% e Mediaset, +1,49%.

Contrastati i bancari, ma salgono San Paolo Imi, +1,55%, e Bnl, +1,18%.