PIAZZA AFFARI E’ SOSTENUTA DALLA GUERRA

3 Aprile 2003, di Redazione Wall Street Italia

Piazza Affari migliora nettamente a metà seduta i valori dell’avvio sulle orme dei marines americani che sono giunti all’aeroporto di Baghdad. In crescita anche le altre borse europee e i future sugli indici Usa.

I mercati oggi tornano dunque a scommettere su una rapida conclusione della guerra e pensano al dopo, mentre si ridimensiona il prezzo del petrolio. Oggi il Cancelliere tedesco Gerhard Schroeder ha detto ch enel dopoguerra il petrolio e le altre risorse naturali del territorio iracheno dovranno restare di proprietà e sotto il controllo del popolo iracheno stesso.

I titoli energetici sono comunque in rialzo, con Eni che si apprezza di oltre due punti percentuali e contribuisce con il suo peso a tenere in alto il Mib30.

Un altro contributo viene dal punto percentuale che sta guadagnando Tim, altro titolo a forte capitalizzazione, che si porta appresso gli altri telefonici.

Sono pochi, comunque, i titoli negativi: si tratta di Autostrade, di Capitalia, di Olivetti, di Snam Rete Gas. le perdite si aggirano intorno al mezzo punto percentuale.

Il dato sulle immatricolazioni di nuove auto sta facendo bene a Fiat che si sta riportando proprio a un soffio da quota €6.

Il best performer del Mib30 è comunque Bnl sulla scia delle indiscrezioni sul suo futuro, che molti vedono in compagnia.

Cresce anche Mps e tutto il comparto bancario, insieme al risparmio gestito e agli assicurativi che oggi sospingono anche gli altri listini europei.

In Italia, sul Midex, forte rialzo per Fondiaria-Sai sulla scia delle previsioni per il 2003.

Sempre sul Midex, l’andamento della guerra sta restituendo ottimismo agli investitori che scommettono sul lusso: denaro su Tod’s.

Per le quotazioni e i grafici IN TEMPO REALE di tutti i titoli azionari quotati a Piazza Affari, forniti da Borsa Italiana e relativi agli indici Mibtel, Mib30, Nuovo Mercato, Midex, Mibtes, Star, e inoltre per le convertibili, i derivati su titoli, indici (covered warrant) e per l’after hours clicca su Borsa Italiana