PIAZZA AFFARI CI PROVA:MIB30 +1,21%, MIBTEL +1,19%

29 Maggio 2000, di Redazione Wall Street Italia

Ha aspettato il giro di boa di metà seduta Piazza affari per riuscire a virare oltre la soglia dell’1%.

E sono sempre i telefonici e Seat (+6,24%) a tenere su gli indici.

Olivetti si porta a 3,6 euro con un guadagno del +5,29%.

Telecom segue a +4,87% a 14,83 euro.

Tecnost a +4,6%, 3,89 euro.

Tim +2,57% a 11 euro.

Tra i titoli migliori del Mib30 si inserisce Aem a +2,95%, 4,22 euro.

Bene anche le Mediaset a 16,47 euro, +2,47%.

Recupera anche Fiat a 27,43 euro, +0,51%.

Tra i bancari fanno meglio BiPopCarire a +2,32% e Monte dei Paschi a +1,12%.

BNL a +0,38%, San Paolo Imi a +0,36%.

Fideuram indietreggia a +0,15%.

Finmeccanica nel giorno del collocamento a +0,13%.

Eni ed Enel sugli scudi con, rispettivamente, un modesto +0,3% e +0,29%.
Edison -1,07%.

In negativo Alitalia e Autostrade.

Pirelli perde l’1,13%

Mediolanum sempre in lettera a -2,3%.

Tra gli altri titoli si distingue quello del Gruppo Espresso a +5,86%.

Banca Profilo +1,92%.

Acea +1,3%.

E Aedes a +12,65%.

Rispospesa Tas che si era portata ad un +29% poi riammessa a 72 euro.

Bene i titoli del Nuovo Mercato con I.Net a +9,76% e Freedomland a +7,85%.

Tiscali guadagna quasi il 6% a 42,75 euro.

Olidata a +10,52%.