PIAZZA AFFARI CHIUDE SOTTO I MASSIMI, MIBTEL +1%

12 Maggio 2000, di Redazione Wall Street Italia

Si chiude con un nuovo rialzo la settimana borsistica milanese. A tirare il listino sono stati prima i telefonici e poi i titoli bancari e gli assicurativi.

La Banca Monte dei Paschi di Siena, che poco fa ha annunciato di aver chiuso i primi tre mesi del 2000 con una crescita dell’utile netto del 76,6% a 313 miliardi, è cresciuta del 3,74%, divenendo la regina del Mib 30 (+0,97%).

Bene anche gli altri titoli bancari con le Bipop Carire che prendono il 2,72%, le Fideuram il 2,57%, le Bnl il 2,51%. In rosso invece le Banca Intesa a -2,56%, come le Banca Commercaile Italiana a -1,26%.

Tra i telefonici tutti segni positivi, anche se le chiusure sono lontane dai massimi dell’intraday. Tecnost la migliore a +3,34%, Olivetti a +1,97%, le Tim a +1,56% e le Telecom a +0,88%.

Rimbalzate anche le Finmeccanica cresciute del 3,35%.

Nel Midex ottimi risultati per le Bulgari (+9,12%) dopo la pubblicazione dei dati di bilancio della trimestrale.

Denaro anche sulle Snai a +7,78%, per le Rinascente a +7,36% e per le Autogrill a +4,88%.

Infine nel Nuovo Mercato, il rialzo del Nasdaq ha fatto bene soprattutto ad alcuni titoli: Prima Industrie a +3,27%, Freedomland a +3,04%, e Cdb +2,01%. In calo invece le I.Net a -1,28%.