PIAZZA AFFARI CHIUDE INVARIATA, MIBTEL -0,02%

6 Settembre 2000, di Redazione Wall Street Italia

Dopo una seduta priva di temi, Milano si ferma con i principali indici sulle quote della vigilia (Mibtel -0,02% e Mib30 +0,05%), mentre il Nuovo Mercato cede lo 0,30% e il Midex lo 0,70%. Gli investitori hanno acquistato in particolare bancari e assicurativi.

Tra gli istituti di credito molti segni positivi legati anche ai dati sulla raccolta fondi nel mese di agosto, pubblicati stamane: Fideuram +5,66%, San Paolo +3,91%, Mps +3,27% e Bipop Carire +2,37%.

Ottima performance anche per il settore assicurativo dove hanno brillato Ras (+1,83%), che ha lanciato un’Opa sul 100% di Allianz Subalpina (+17,73%). In nero anche Alleanza, +1,58%.

Cede la scuderia Colaninno: Telecom -1,7%, Tecnost -1%, Olivetti -0,63% e Tim -0,47%. Positiva dello 0,76% Seat Pagine Gialle.

Male il settore editoriale su cui arrivano le prese di beneficio: Mediaset -3,25%, L’Espresso -2,72%, Class -1,69%, Hdp -6,64% e Cairo Communication -4,37%.

Al nuovo Mercato brillano Cto (+14,95%), Aisoftware +6,06% e Tas +3,32%. Pesante Txt a -4,32%.

Con il petrolio alle stelle e il cambio euro-dollaro ai minimi, tornano gli acquisti su Eni che prende il 2,04% a 6,65 euro.