PIAZZA AFFARI CHIUDE IN RIBASSO DELLO 0,47%

5 Settembre 2000, di Redazione Wall Street Italia

Il Mibtel di Milano si ferma a -0,47% (33.289 punti) e il Mib 30 perde lo 0,55% (48.412 punti). Sul mercato ha pesato l’andamento ribassista dei mercati americani e i realizzi sui titoli telefonici.

Gli investitori si sono rifugiati negli acquisti sui titoli finanziari: Banca Fideuram +4,25%, Bipop +2,25%, Unicredito +1,25%. Positiva anche Rolo 1473 che sale dell’1,04% a 22,4 euro dopo la pubblicazione sul finale di seduta degli utili, cresciuti del 15% a 604 miliardi di lire.

Tra gli assicurativi hanno corso Alleanza (+3,1%) e Ras a +1,98%.

Venduti i titoli della scuderia di Roberto Colaninno, che subiscono prese di profitto dopo giorni di rialzi: Telecom -2,37%, Tim -2,27%, Olivetti -1,83% e Tecnost -1,55%. In calo, ma piu’ contenuto, anche Seat Pg che cede lo 0,6%.

Rimbalzano alcuni editoriali tra cui Class Editore (+3,92%), Mondadori (+2,69%) e L’Espresso (+2,32%). Mediaset si mangia tutti i guadagni sul finale di seduta e chiude a -0,53%.

Anche il Nuovo Mercato (-0,74% a 7.456 punti l’indice) cede sul finale. Mantengono i rialzi pero’ Txt a +10,65%, Dada a +7,76%, Aisoftware a +6,85% e Cdc a +3,52%. In rosso Tiscali (-1,58%), ma ancora piu’ pesante Acotel (-5,02%) e Cairo Communication (-5,24%).

Tra gli industriali brilla Pirelli (+2,16%) dopo la semestrale presentata venerdi’ scorso, mentre perdono gli energetici: Eni -1,17%, Enel -1,4% ed Edison -1,96%.