PIAZZA AFFARI CADE NELLE MANI DEI VENDITORI

19 Maggio 2003, di Redazione Wall Street Italia

Apertura di settimana in rosso per il mercato italiano al pari di quelli del Vecchio Continente e dell’America.

Più fattori stanno pesando in questi giorni sul corso dei mercati azionari: la debolezza del dollaro sull’euro giunto ai minimi degli ultimi quattro anni e il riacutizzarsi dei fenomeni terroristici che dimostrano come AlQaeda non sia stata ancora sconfitta. Sul mercato meneghino oggi era anche giornata di pagamento delle cedole per molte società.

Così a Milano sono stati pochi i segni positivi e tanti quelli negativi. Partendo da questi ultimi è sicuramente il comparto del credito quello che ha fatto segnare le prestazioni peggiori. Il fondo è occupato infatti da Mps, seguita da Fideuram, Unicredito e Popolare Verona e Novara

Male anche il comparto assicurativo è andato male, trascinato al ribasso dalle prese di profitto sui colossi europei. Generali e Alleanza hanno chiuso pesanti, mentre sul Midex ha fatto la strada inversa Milano Assicurazioni.

Vendite anche su Stmicroelectronics tornato sul supporto dei €18. Il titolo italo-francese ha subìto le parole di Roberto Testore, amministratore delegato della controllante Finmeccanica. Ma sul settore dei chip ha influito anche il taglio delle previsioni di crescita di Deutsche Bank.

Sempre tra i tecnologici è andato giù Ericsson e tra i telefonici puri anche Tim e Olivetti, malgrado i rialzi mattutini.

Tra gli industriali c’è da segnare il deciso calo anche Fiat malgrado le parole dell’ad, Giuseppe Morchio, secondo cui “i rapporti (con General Motors) sono molto buoni e l’incontro negli Usa è andato molto bene”.

Male gli editoriali tra cui anche Mediaset, oggi oggetto di analisi da parte di Ubm (Gruppo Unicredit).

Il comparto energetico non ha tenuto i rialzi sino alla fine e anche Enel si è piegata alle vendite, così come Edison. Ha invece resistito alle vendite Snam Rete Gas.

Sul Midex Alitalia e il titolo del lusso Bulgari hanno conosciuto solo la lettera.

Sul Nuovo Mercato, Tiscali si riavvicina ai €4.

I titoli delle due società sportive romane sono state invece in gran spolvero: Roma dietro ad alcune indiscrezioni e Lazio per la conquista del quarto posto che porta in Champions League per l’anno prossimo.

In rosso anche Merloni.

A Borsa ha disposto la sospensione del titolo Cirio Finanziaria per la seduta di oggi e per quella di domani, in attesa di un comunicato.

Per le quotazioni e i grafici IN TEMPO REALE di tutti i titoli azionari quotati a Piazza Affari, forniti da Borsa Italiana e relativi agli indici Mibtel, Mib30, Nuovo Mercato, Midex, Mibtes, Star, e inoltre per le convertibili, i derivati su titoli, indici (covered warrant) e per l’after hours clicca su Borsa Italiana

Verificare aggiornamento indici IN TEMPO REALE in prima pagina