PIAZZA AFFARI: BIPOP, LA SPECULAZIONE CONTINUA

3 Agosto 2001, di Redazione Wall Street Italia

L’unico spunto della seduta è quello offerto da Bipop Carire, che anche oggi è attraversato da una forte corrente d’acquisti.

Il titolo bresciano guadagna infatti l’1,65% a €3,58 con oltre 6 milioni di azioni passate di mano.

Il rialzo del titolo resta legato alle speculazioni che non si sopiscono e anzi sono state alimentate dal cambio della guardia con il nuovo amministratore Maurizio Cozzolini che ha sostituito il creatore della Bipop, Bruno Sonzogni.

Il mercato scommette ancora su una possibile Opa (offerta pubblica d’acquisto) o sul’ingresso di un nuovo socio.

La vendita di Azimut, invece, solletica meno la fantasia degli investitori anche perché poi si aprirebbe il problema di come spendere la liquidità e il mercato potrebbe non vedere di buon occhio scelte orientate verso il trading online o business ancora poco redditizi.

A riguardo Cozzolini ha riferito in una intervista rilasciata stamani al Sole 24 ore che “una parte delle liquidità potrebbe essere reinvestita in alcuni settori del risparmio gestito. E particolarmente in qualche attività innovativa, anche se finora nessun nome è stato individuato”.

(Vedi anche Piazza Affari: Bipop, speculazione rischiosa)