PIAZZA AFFARI ARRETRA, MIBTEL A +0,20%

28 Marzo 2000, di Redazione Wall Street Italia

Piazza Affari dimezza i guadagni di seduta, sulla scia del ripiego degli indici azionari tedesco e francese.

“Tutto sta nel calo del Dax, unico appiglio di chi cerca spunti positivi”, dice un trader. Superata la soglia anche psicologica di 8.000 punti alle 14,40, il Dax vale 7.909 punti alle 15,30.

Anche Parigi in un’ora ha perso un punto percentuale.

A Milano l’indice Mib30 sale dello 0,16%, Mibtel +0,20%, Midex +0,1%. Scambi sempre ridotti.

Nel paniere dimezza i guadagni Bipop, +1,93%. Cresce Pirelli, sempre male Intesa e Comit. Tiene il prezzo ed è ben raccolta Tim, +3,91% a 13,52 euro. Si è portata su identici guadagni la risparmio. “Graficamente Tim è un bel titolo”, dice un trader, che ha visto buone mani in denaro. Si mormora di qualche switch con Olivetti.

Sempre sostenuti e volatili i titoli del Nuovo Mercato, Tiscali il migliore.