PIAZZA AFFARI APRE BENE LA SETTIMANA

12 Febbraio 2001, di Redazione Wall Street Italia

Seduta positiva per la Borsa di Milano che dopo una mattinata all’insegna dell’incertezza ha mollato gli ormeggi prendendo la via dei rialzi. Il tono e’ stato sostenuto nel pomeriggio anche dalla virata in positivo del Nasdaq che ha movimentato una seduta milanese di calma piatta, in attesa del discorso che terrà domani Alan Greenspan.

In mattinata hanno pesato i forti ribassi delle holding telecom che hanno poi ridotto il passivo nel pomeriggio. Il mercato, al contrario, e’ stato sostenuto dagli acquisti che sono piovuti sui titoli finanziari in particolare su quelli assicurativi e del risparmio gestito. Denaro anche per il settore energia e delle utilities.

Il Mibtel ha guadagnato l’1,21% a 30.082 punti. Sopra il punto di guadagno anche il Mib30 (+1,46% a 43.194 punti) e il Numtel (+1,35% a 4.795 punti).

I telefonici sono rimasti sotto pressione per tutta la seduta, con l’unica eccezione di TIM (+2,30% a €7,97), in ripresa dopo un’apertura debole. (Vedi Tlc: Tim, per Rasfin target sul prezzo a €10,6)

In calo per tutta la sedutaOlivetti che per’ nel finale ha spuntato un +0,27% a €2,69. Sul titolo hanno pesato prese di beneficio dopo il rialzo che era stato provocato dall’annuncio dell’operazione di conversione delle azioni di risparmio Telecom Italia e successivo buy back, che avevano fatto intravedere una riduzione dell’indebitamento della holding. In mattinata, Olivetti e’ scivolata ampiamente sotto il prezzo di €2,60 fissato venerdi’ per l’aumento di capitale e “per un po’ di tempo oscillera sotto questa soglia” commentano gli analisti.
(Vedi Piazza Affari: i telefonici zavorrano il listino e anche Tlc: Olivetti, Credit Lyonnais consiglia ‘Buy’)

Tanto per rimanere nella galassia di Roberto Colaninno, Seat ( anche oggi ha viaggiato ampiamente in campo negativo per risollevarsi poi sul finale di seduta, chiudendo a +0,60% a €1,855. (Vedi Piazza Affari: Seat sprofonda sui minimi)

Nel settore industriale, Finmeccanica (+3,01% a €1,199)dopo un avvio deboluccio, ha viaggiato in rialzo mettendosi alla ruota della controllata Stmicroelectronics (+2,79% a €43,8). (Vedi Piazza Affari: Finmeccanica non segue STM)

Anche Autostrade (+0,58% a €7,09) ha chiuso in crescita sulle voci di una prossima cessione della partecipazione nel consorzio Blu.

La giornata si mostra positiva per i titoli assicurativi e per quelli del risparmio gestito. “Il settore è galvanizzato dai dati di bilancio della francese Axa – ha detto durante la seduta Donatella Principe, analista di Banca Popolare di Vicenza – inoltre è stato best performer lo scorso anno e anche ora continua ad attirare gli investitori specialmente nelle giornate più incerte”. Tra i migliori Ras (+4,05% a €15,96) e Alleanza (+4,42% a €17,75). (Vedi Piazza Affari: denaro per i titoli finanziari)

Sul Nuovo Mercato, la notizia del giorno è stata quella del nuovo acquisto di Tiscali (+3,12% a €19,24). Il titolo ha chiuso in netto rialzo con gli investitori pronti a premiare l’operazione su Excite Italia e per la coerenza dimostrata dal suo numero uno, Renato Soru, nella realizzazione della sua strategia di espansione. (Vedi Piazza Affari: Tiscali avanza senza timori)

Sul mercato della New Economy, hanno fatto molto bene anche Reply (+8,82% a €21,52) e Mondo Tv. (Vedi Piazza Affari: Reply è la migliore del listino e anche Utili: Mondo Tv supera le previsioni)