Piazza Affari, analisi tecnica in attesa Bce. I titoli short e buy, occhio a MPS

18 Gennaio 2016, di Laura Naka Antonelli

MILANO (WSI) – Così Pietro Di Lorenzo, amministratore unico di SOS Trader, commenta quanto sta avvenendo su Piazza Affari.

“Il Ftse Mib disegna una Long black che tocca i minimi dal 16 gennaio 2015. L’indice prosegue il ribasso archiviando la settimana con una performance del -3.39% che rimangia nel giro di 10 sedute (-10.38%) quasi tutto il rialzo realizzato nel 2015 (+12.66%). L’impressione è che i mercati stiano aspettando per parole di Mario Draghi per rimbalzare e quindi attendano la riunione della BCE di Giovedì con impazienza in quanto potrebbe essere il detonatore che innesca un deciso rimbalzo. Lunedì ci attende una giornata con volumi in contrazione a causa della chiusura di Wall Street per il Martin Luther King day ma con mercati ancora in tensione a per il nuovo sell off sul prezzo del petrolio dopo la fine delle sanzioni all’Iran che ha annunciato di aver avviato un piano per aumentare l’export di petrolio (non a caso crollano le borse del Golfo: Dubai -4,6%, Qatar -7,2 Abu Dhabi il +4,2%, Arabia Saudita -5,4%). Operativamente il fatto di aver privilegiato la liquidità in questa prima parte dell’anno ci ha consentito di schivare le perdite. Attendiamo un consolidamento dei prezzi prima di rientrare sul mercato. In questo modo ci perderemo il primo rimbalzo ma entreremo in posizione dovendo sopportare un rischio più contenuto”.

Fra i titoli interessanti per la prossima seduta, Di Lorenzo segnala:

  • TODS disegna una doji candle che riconosce il supporto in area 66€. Possibile un tentativo di rimbalzo da questi livelli
  • Pattern analogo per A2A: l’interruzione della serie di 5 massimi decrescenti (con il superamento di 1.135€) potrebbe innescare un rimbalzo
  • CAMPARI disegna un interessante doppio minimo in area 7.5€. La struttura grafica di questo titolo è fra le migliori del FtseMib
  • EXOR prosegue la discesa perdendo il 24% nelle ultime 10 sedute. Attendiamo un consolidamento al fine di individuare un punto di ingresso a più basso rischio
  • Prosegue il ribasso anche per MPS che perde quasi un terzo del proprio valore (-27.11%) nelle prime 10 sedute dell’anno. Anche in questo caso è opportuno non anticipare il segnale evitando di prendere al volo un coltello che sta cadendo (con il rischio di tagliarsi le mani)
  • BRUNELLO CUCINELLI mostra crescente forza relativa archiviando la settimana in rialzo del 9.71€. Una chiusura superiore a 16.5€, fornirà un interessante segnale di inversione

SOS Trader