PIAZZA AFFARI AFFONDATA DA TLC E BANCHE

16 Aprile 2003, di Redazione Wall Street Italia

Piazza Affari ha chiuso la seduta sui minimi intraday e in territorio negativo dopo una seduta passata quasi tutta in verde. La spinta dei titoli tecnologici non è infatti bastata a controbilanciare il calo del Dow Jones che oltre Wall Street ha portato vendite anche su tutto il Vecchio Continente.

La tenuta risicata del Nasdaq ha comunque permesso a Stmicro di chiudere in rialzo sulla sica dei risultati trimestrali superiori alle attese di Intel e Microsoft.

Il titolo italo-francese si è trascinato dietro anche la controllante Finmeccanica da cui si attende una decisione su Fiat Avio.

Per gran parte della seduta ha brillato la stella di Mediobanca.

Il titolo è stato spinto dalle dichiarazioni dell’amministratore delegato di Unicredito, Alessandro Profumo, secondo il quale non vi sarebbe alcun piano di trasferire a Mediobanca il prestito convertendo da €3 miliardi che le banche creditrici di Fiat hanno concesso al Lingotto la scorsa estate.

Tra i bancari si sono salvati in pochi dalle vendite. Il peggiore è stato Bnl e male ha fatto anche Capitalia così come San Paolo Imi. Ottimo, invece, il rimbalzo di Popolare Verona e Novara e in denaro si è fermata anche Intesa.

In ribasso Eni, il titolo a maggior capitalizzazione del paniere, dopo aver lanciato un bond decennale da €1,5 miliardi, in linea con le anticipazioni.

In calo anche gli altri titoli energetici dietro al rallentamento del prezzo del greggio. Poco sotto la parità il titolo Enel.

In evidenza, ma in negativo, i titoli telefonici all’indomani della riunione dei consigli di amministrazione con i quali è stata approvata l’operazione di fusione tra Telecom Italia e Olivetti. In rosso anche Tim mentre un altro titolo della galassia di Marco Tronchetti Provera, Seat Pagine Gialle, ha chiuso in denaro.

Occhi puntati sul comparto dei media, con Mediaset e, sul Midex, Espresso.

Tiscali si è difeso fin che ha potuto e alla fine si è fermata in territorio leggermente negativo, ma sempre sopra i €4. In deciso ribasso invece Chl, Cad It e Tecnodiffusione.

Per le quotazioni e i grafici IN TEMPO REALE di tutti i titoli azionari quotati a Piazza Affari, forniti da Borsa Italiana e relativi agli indici Mibtel, Mib30, Nuovo Mercato, Midex, Mibtes, Star, e inoltre per le convertibili, i derivati su titoli, indici (covered warrant) e per l’after hours clicca su Borsa Italiana