PIANO DI SALVATAGGIO: CLAMOROSA MARCIA INDIETRO DEL TESORO USA

12 Novembre 2008, di Redazione Wall Street Italia

La Casa Bianca ha abbandonato il programma di riacquisto degli asset “tossici” degli istituti bancari in difficolta’ piegati dalla crisi finanziaria. Il programma rappresentava un punto cardine del piano di salvataggio da $700 miliardi approvato dal Congresso nei giorni scorsi dopo numerose critiche.

Appena ricevuti i fondi, il Tesoro ha deciso che fornire capitali alle banche in cambio di azioni privilegiate si sarebbe potuta rivelare una strategia con risvolti maggiormente favorevoli. Parte dei fondi originariamente destinati all’acquisto degli asset “cattivi” delle banche verra’ ora utilizzata per prestiti in favore del settore dell’auto e del comparto scolastico.

Paulson ha dichiarato che il mercato gode delle condizioni adeguate per uscire dalla crisi, ma che ancora il sistema finanziario resta fragile. La proposta per la modifica delle condizioni dei mutui a carico delle famiglie in difficolta’ e’ un’opzione che resta in fase di valutazione, ha aggiunto Paulson, che ha difeso le azioni attuate fino a questo momento e confermato i segnali di miglioramento grazie alle ultime manovre del governo.