PETROLIO MENO CARO SOLO NEL 2001

26 Agosto 2000, di Redazione Wall Street Italia

“Credo i prezzi abbiano raggiunto il loro punto massimo, perche’ l’Arabia Saudita metterà più petrolio sul mercato se dovessero crescere ulteriormente”.

A sostenerlo è Mark Moody-Stuart, presidente della Shell, che però aggiunge: “Temo che i prezzi non scenderanno significamente prima della fine dell’anno. Non so cosa succederà dopo, ma spero che caleranno; un prezzo di 15 dollari per barile sarebbe il livello desiderabile.”

Quasi una risposta al Presidente americano, in visita in Nigeria, dove ha chiesto di fare tutto il possibile in seno all’Opec per incrementare i tetti di produzione e ottenere un raffredamento dei prezzi.

L’aumento potrebbe essere deciso al prossimo vertice Opec di Vienna previsto per il 10 settembre.

Ma, sostiene il presidente del colosso petrolifero anglo-olandese, non lo faranno in modo sostanziale anche se hanno bisogno di denaro e del consenso politico dei paesi occidentali.