Petrolio in rialzo per i potenziali tagli alla produzione dell’Opec+

29 Agosto 2022, di Gianmarco Carriol

Lunedì il petrolio è salito di oltre l’1%, estendendo i guadagni della scorsa settimana, poiché i potenziali tagli alla produzione dell’Opec+ e il conflitto in Libia hanno contribuito a compensare un dollaro Usa forte e una prospettiva disastrosa per la crescita degli Stati Uniti.

L’Arabia Saudita, principale produttore dell’Organizzazione dei paesi esportatori di petrolio, la scorsa settimana ha sollevato la possibilità di tagli alla produzione, che secondo fonti potrebbero coincidere con un aumento dell’offerta dall’Iran se dovesse concludere un accordo nucleare con l’Occidente.

Grafico giornaliero brent - Tradingview

Il future sul greggio Brent è salito dell’2,81%, a 101,85 dollari al barile, dopo essere aumentato del 4,4% la scorsa settimana. Il greggio statunitense West Texas Intermediate (WTI) è aumentato dell’2,99%, a $ 95,84 dopo un’impennata del 2,5% la scorsa settimana. “I prezzi del petrolio stanno salendo sempre più nella speranza di un taglio della produzione da parte dell’OPEC e dei suoi alleati per ripristinare l’equilibrio del mercato in risposta alla ripresa dell’accordo nucleare iraniano”, ha affermato Sugandha Sachdeva, vicepresidente della ricerca sulle materie prime di Religare Broking.

L’Opec+ si riunirà per definire la politica il 5 settembre.

L’aumento di prezzo del petrolio è stato limitato da un dollaro Usa forte, che ha toccato il massimo da 20 anni lunedì dopo che il presidente della Federal Reserve ha segnalato che i tassi di interesse saranno mantenuti più alti più a lungo per frenare l’inflazione.

Mentre un dollaro forte limita i prezzi delle materie prime, la questione della sotto offerta nei mercati petroliferi continuerà probabilmente a sostenere la tendenza al rialzo.

I disordini nella capitale libica nel fine settimana, che hanno provocato 32 morti, hanno suscitato la preoccupazione che il paese potesse scivolare in un conflitto in piena regola e interrompere l’approvvigionamento di petrolio.