PETROLIO: IN RIALZO A NY IN ATTESA TAGLIO OPEC

16 Marzo 2001, di Redazione Wall Street Italia

Al Mercantile Exchange di New York il petrolio apre in rialzo dell’1,73%, dopo la conclusione a Vienna della riunione dei ministri dell’OPEC, da cui non e’ arrivata ancora nessuna decisione ufficiale relativa al taglio della produzione di greggio. Per un barile di greggio ci vogliono $27,01.

Secondo quanto dichiarato da una fonte interna all’OPEC all’agenzia Dow Jones, l’organizzazione dei paesi esportatori di greggio si starebbe apprestando a tagliare il flusso petrolifero di circa 1,1 milioni di barili al giorno.

La fonte ha comunque precisato che nessuna decisione e’ stata ancora presa ufficialmente, dato che i delegati, terminata la riunione, stanno consultando i propri governi.

Sempre secondo Dow Jones, il presidente dell’ OPEC, Chakib Khelil, e il segretario generale, Ali Rodriguez, avrebbero in corso colloqui con alcuni paesi esportatori di greggio non aderenti all’organizzazione.

La Norvegia e’ stato l’unico dei paesi non-OPEC a partecipare al meeting odierno.

Al termine della riunione odierna il ministro del petrolio Iraniano, Bijan Namdar Zanganeh, ha dichiarato che l’organizzazione sta considerando un taglio compreso tra 800.000 e 1,2 milioni di barili al giorno.