Per Trichet “l’euro ha mantenuto la sua credibilità”

22 Luglio 2015, di Redazione Wall Street Italia

GINEVRA (WSI) – L’euro ha mantenuto la sua credibilità nonostante i tempi difficili attraversati durante la crisi del debito greco. Lo sostiene Jean Claude Trichet, numero uno della Banca Centrale Europea dal 2003 al 2011.

L’economista francese stima che bisogna creare un parlamento dell’Eurozona costituito da rappresentati eletti direttamente dal popolo, andando oltre le misure proposte dal rapporto cosiddetto dei cinque presidenti.

Secondo quanto dichiarato da Triche in un’intervista al quotidiano svizzero Le Temps “bisogna anche creare il ruolo di un ministro delle Finanze dell’area euro, per evitare in futuro gli eterni summit convocati all’ultimo minuto” per risolvere le crisi.

Per l’ex presidente Bce secondo molti osservatori l’albero (la crisi greca) nasconde la foresta (l’area euro ha resistito allo choc delle ultime crisi e si sta riformando). Se non continuerà a rinnovarsi e mutare, verso una maggiore governace e “integrazione democratica”.

Il ministro tedesco delle Finanze Wolfgang Schaeuble voleva e vuole tuttora mettere in pratica un piano B che preveda l’uscita temporanea della Grecia dall’area euro, di fatto dichiarando reversibile il progetto della moneta unica, smentendo le dichiarazioni di Mario Draghi, attuale guida della Bce.

Fonte: Le Temps

(DaC)