PER GLI HEDGE FUNDS DUE MESI DA INCUBO

20 Novembre 2008, di Redazione Wall Street Italia

Il contenuto di questo scritto esprime il pensiero dell’ autore e non necessariamente rappresenta la linea editoriale di Wall Street Italia, che rimane autonoma e indipendente.

(WSI) – Il settore degli hedge ha vissuto
il peggior bimestre degli ultimi
otto anni, per la concomitanza
dei crolli dei listini azionari (e
del deprezzamento delle coomodity)
che hanno ridotto drasticamente
il valore degli asset e l’impennata
dei riscatti da parte degli
investitori. Asostenerlo è Eurekahedge.

Il suo indice di riferimento,
che comprende oltre duemila
fondi che investono a livello
globale, ha perso il 5% in settembre
e il 4,5 in ottobre. Il dato
annuale, come riportato dall’agenzia
di Singapore, arriva così
a una flessione del 12% che è
la peggior performance dal
2000, quando Eurekahedge ha
iniziato a monitorare il settore.

Gli investitori, nel solo mese
di ottobre, hanno riscattato un
totale di 62,7 miliardi di dollari.
L’industria, nel suo complesso,
ha visto ridurre l’ammontare
del suo gestito di 110 miliardi a
1.650 miliardi. Se il trend continuasse,
e non ci sonomolti indizi
per pensare che questo non
succeda, gli asset potrebbero
scendere a quota 1.000 miliardi
di dollari per la metà del 2009.

Copyright © Finanza&Mercati. All rights reserved

scrivi la tua opinione “live” sul Forum di WSI