Pensioni: quando vengono pagate a giugno, possibile calendario

10 Maggio 2021, di Mariangela Tessa

In linea con quanto avvenuto nei mesi scorsi, anche nel mese di giugno, complice lo stato di emergenza dovuto alla pandemia di coronavirus, l’INPS dovrebbe anticipare il pagamento delle pensioni presso gli uffici postali per evitare assembramenti.

Al momento manca la conferma ufficiale dell’ordinanza della Protezione Civile con le date di inizio e fine del pagamento delle pensioni in anticipo e ancora non vi sono notizie ovviamente da Poste Italiane e INPS. Tuttavia in base a quanto avvenuto nei mesi scorsi,  si dovrebbe proseguire con l’anticipo dei pagamenti e lo scaglionamento per ritirare agli sportelli postali il proprio emolumento.

Pensioni, il calendario di giugno

Con ogni probabilità, la data papabile per la partenza è il 26 maggio. Ecco un’ipotesi di calendario, con la suddivisione per cognome, realizzata sulla scorta di quello che è successo gli scorsi mesi:

A – B ritiro pensione il giorno martedì 26 maggio
C – D ritiro pensione il giorno mercoledì 27 maggio;
E – K ritiro pensione il giorno giovedì 28 maggio;
L – O ritiro pensione il giorno venerdì 29 maggio;
P – R ritiro pensione il giorno sabato mattina 30 maggio;
S – Z ritiro pensione il giorno lunedì 1 giugno.

Come nei mesi precedenti, oltre a coloro che si recano agli sportelli, il pagamento anticipato della pensione sarà effettuato anche a partire da lunedì 26 maggio ai titolari di un Libretto di Risparmio, di un Conto BancoPosta o di una Postepay Evolution. I titolari di carta Postamat, Carta Libretto o di Postepay Evolution potranno prelevare i contanti da oltre 7mila Atm Postamat, senza bisogno di recarsi allo sportello.