Pensioni: le date dei pagamenti di novembre, il calendario

11 Ottobre 2021, di Mariangela Tessa

Anche per il mese di novembre 2021 Poste Italiane, prosegue con il pagamento anticipato delle Pensioni Inps, presso le proprie sedi sparse su tutto il territorio nazionale.
Il pagamento delle pensioni si atterrrà ad uno specifico calendario, introdotto a partire da aprile dello scorso anno, con l’obiettivo di favorire le norme di distanziamento sociale, promosse con l’intento di frenare la circolazione del Covid19.

Pensioni: calendario pagamento novembre 2021

In particolare, il pagamento delle pensioni in contanti per i possessori di un libretto di risparmio, di un conto BancoPosta o di una Postepay Evolution avverrà secondo la seguente turnazione alfabetica che potrà variare in base al numero di giorni di apertura dell’ufficio postale di riferimento.

  • cognomi dalla A alla B lunedì 25 ottobre;
  • cognomi dalla C alla D martedì 26 ottobre;
  • cognomi dalla E alla K mercoledì 27 ottobre;
  • cognomi dalla L alla O giovedì 28 ottobre;
  • cognomi dalla P alla R venerdì 29 ottobre;
  • cognomi dalla S alla Z sabato 30 ottobre (la mattina)

Per tutti la possibilità di prelevare la pensione dagli oltre 8 mila bancomat presenti sul territorio nazionale, evitando così le file presso gli sportelli postali.

Per i pensionati, che hanno oltre 75 anni, Poste Italiane assicura la possibilità di richiedere il pagamento domiciliare, delegando al ritiro i carabinieri assegnati a questo incarico.

Per chi riceve la pensione sul conto bancario

Chi riceve la pensione presso le filiali bancarie non deve rispettare nessun calendario preciso. Infatti le banche continuano ad accreditare l’importo pensione il 2 novembre 2021. In attesa però del ritiro della pensione, bisognerà rispettare sempre le norme anti-Covid indossando la mascherina e tenendo il distanziamento sociale di almeno 1 metro.

Conguagli in arrivo tra ottobre e novembre

Come è successo ad ottobre, alcuni pensionati riceveranno anche a novembre un assegno più pesante.

Si tratta in particolare di quei cittadini a cui, rientrando nei requisiti di reddito, spetta il rimborso a credito per aver presentato il modello 730 dopo la metà del mese di settembre.