PASSA FIRMA ELETTRONICA E VERISIGN CADE IN BORSA

30 Giugno 2000, di Redazione Wall Street Italia

Versign (VRSN), la societa’ informatica che per prima ha sviluppato sistemi per certificare l’identita delle persone che effettuano transazioni su Internet, perde circa il 2% in una giornata di borsa con il settore high tech tutto sui guadagni.

L’andamento del titolo e’ curioso perche’ proprio questa mattina e’ stata approvata negli Stati Uniti la legge che istituisce la piena validita’ della firma elettronica.

Assegni, contratti e qualsiasi documento legale fra privati o con la pubblica amministrazione, potranno assumere validita’ con la semplice autenticazione online.

Dopo la stilografica, anche l’autografo potrebbe diventare una ricercatezza da snob, sostituito da un algoritmo matematico impossibile da contraffare.

Il presidente americano Bill Clinton ha approvato questa mattina la legge proprio utilizzando la firma elettronica, tuttavia – non si sa se per scarsa fiducia nei computer o per omaggio alla tradizione – ha ripetuto la procedura con carta e penna.