PARISBOURSE VUOLE APRIRE NUOVO EU POWER EXCHANGE

13 Aprile 2000, di Redazione Wall Street Italia

ParisBourse SA vuole divenatare una delle piazze paneuropee per la contrattazione dell’elettricita’ come materia prima. Le attuali condizioni del mercato imporranno tuttavia un’attesa di almeno due o tre anni.

Il mercato francese dell’elettricita’ e’ per il momento troppo chiuso e un miglioramento potrebbe avvenire – secondo gli osservatori- solo con l’intervento di Electricité de France (F.EDF), la societa’ pubblica che produce il 94% del consumo nazionale di elettricita’.

La borsa francese completera’ entro l’estate lo studio di fattibilita’ per il nuovo European Power Exchange, o EPX, in collaborazione con la francese EDF, la belga Electrabel (B.ELE), Total-Fina Elf (TOT), ed i gruppi finanziari BNP-Paribas (F.BNP) e Societé Generale (F.SGF).

Il passo successivo, ha fatto sapere ParisBourse, sara’ quello di formare un comitato che possa analizzare e studiare gli interessi economici, tecnici e finanziari per la creazione del nuovo mercato EPX. La decisione finale verra’, quindi, presa entro giugno, molto prima – dice il portavoce di ParisBourse – di quanto annunciato dagli analisti.