Paperoni sempre più ricchi. Ma tra gli italiani c’è chi piange

6 Gennaio 2021, di Mariangela Tessa

Paperoni sempre più ricchi. Ma tra gli italiani c’è chi piange

La pandemia da COVID 19 ha portato sul lastrico milioni di persone, ma ha incrementato le ricchezze dei Paperoni. La conferma è arrivata dalla consueta classifica annuale di Bloomberg, che ha fatto i conti in tasca alle 500 persone con i patrimoni più alti al mondo (“Bloomberg Billionaires Index” ).

Ne è emerso che i primi dieci della classifica possiedono oggi 321,3 miliardi di dollari in più rispetto al 1° gennaio 2020 per una cifra complessiva che ha superato il trilione di dollari (1.094,5 miliardi di dollari per la precisione). Dietro la crescita dei patrimoni, c’è quasi sempre il balzo del valore delle società da loro controllate (nella maggior parte dei casi quotate in borsa).

Stessa sorte per i sette italiani presenti nell’elenco, che hanno guadagnato complessivamente 4,9 miliardi di dollari, quasi il 5% in più rispetto al 2019, anche se per due di loro l’anno si è chiuso in rosso.

Il record di incremento della ricchezza spetta ai miliardari cinesi. Nella classifica di Bloomberg ce ne sono 76 e la loro ricchezza complessiva ha fatto un balzo in avanti del 53,7% per un patrimonio complessivo che supera i 1.177 miliardi di dollari.

Paperoni, la top ten dei più ricchi

Ma veniamo alla classifica dei più ricchi. In testa al Bloomberg Billionaires Index, spicca il fondatore di Amazon, Jeff Bezos, che ha visto il proprio patrimonio personale salire del 60% in 12 mesi a 186 miliardi di dollari (+ 70,9 miliardi rispetto al 1° gennaio 2020).

Il balzo più clamoroso è stato quello di Elon Musk. Grazie al boom in Borsa di Tesla, il suo patrimonio oggi vale 132 in più  ed è pari a 160 miliardi (+470%).

Il terzo posto è di Bill Gates, che ha guadagnato 17,9 miliardi (il 15,4%) e oggi ha un patrimonio di 131 miliardi di dollari.

Segue il francese Bernard Arnault, patron del gruppo del lusso Lvmh, con un patrimonio di 110 miliardi di dollari, cresciuto del 3,31% rispetto a un anno fa.

Meglio è andata a Mark Zuckerberg. Il fondatore di Facebook, ha aumentato il patrimonio di 23 miliardi di dollari (+27,7% a 101 miliardi).

L’unico nella top ten l’unico che ha visto ridursi il suo patrimonio è Warren Buffett, il finanziere americano a capo della Berkshire Hathaway, che ha perso 3,5 miliardi (-3,74%) e oggi il suo patrimonio vale 85,5 miliardi di dollari.

I Paperoni italiani

Tra i super ricchi italiani, in testa spicca Giovanni Ferrero. L’imprenditore della Nutella occupa il 37mo posto della classifica Bloomberg con un patrimonio di 33,6 miliardi di dollari (+ 1,6 miliardi, pari al 4,5% in più rispetto a un anno fa).

Segue il fondatore di Luxottica, Leonardo Del Vecchio. Per lui il 2020 è stato negativo: la sua ricchezza personale si è ridotta di 707 milioni di dollari (- 4,96%, a 24,7 miliardi di dollari).

Meglio è andato a Paolo Rocca che, insieme al fratello Gianfelice, è a capo del gruppo Techint. Rocca ha aumentato il patrimonio di 890 milioni di dollari (il 9,26%) a 10,1 miliardi.

Un anno da dimenticare, invece, per Silvio Berlusconi, la cui fortuna è valutata da Bloomberg in 8,02 miliardi di dollari. Nel 2020 ha perso il 4,88%, pari a 390 milioni in meno.

Chiudono la classifica Giorgio Armani, che ha incrementato il patrimonio di 707 milioni di dollari (pari al 9,72% in più) a 7,54 miliardi di dollari.

Infine, la coppia Miuccia Prada-Patrizio Bertelli il cui patrimonio è cresciuto di 1,43 miliardi per la prima e di 1,44 miliardi per il seconda (+34% rispetto ad un anno prima).