Paperoni d’Italia, quanti soldi servono per entrare nell’1% più ricco della popolazione

24 Febbraio 2021, di Mariangela Tessa

Entrare nelle fila dell’1% della popolazione più ricca non è mai facile, ma risulta particolarmente difficile a Monaco, servono circa 8 milioni di dollari. È quanto emerge da una ricerca di Knight Frank, che passa in rassegna circa ventiquattro paesi.

Le soglie di ingresso più alte, subito dopo il principato di Monaco, si rilevano in Svizzera e Stati Uniti, dove si richiedono fortune rispettivamente di $ 5,1 milioni e $ 4,4 milioni, secondo il rapporto.

“Si può chiaramente notare l’influenza della politica fiscale in cima alla classifica – ha detto a Bloomberg Liam Bailey, responsabile globale della ricerca di Knight Frank – Poi c’è la vastità e la profondità del mercato statunitense”.

Più basso, il ticket di ingresso in Italia dove servono 1,4 milioni di dollari, pari a circa 1,15 milioni di euro. L’Italia, tra i grandi Paesi europei, è pari alla Spagna e dietro a Francia (2,1 milioni di dollari), Germania (2 milioni) e Regno Unito (1,8 milioni).

Paperoni, l’Asia trainerà la ricchezza da qui al 2025

Gli Stati Uniti sono in testa nel numero di individui ultra ricchi anche se la crescita della ricchezza è aumentata di più nelle regione dell’Asia-Pacifico, specialmente in Cina e a Hong Kong. I miliardari della regione hanno complessivamente una ricchezza stimata in 2.700 miliardi di dollari, che è più che triplicata dalla fine del 2016.

Secondo Knight Frank, i paperoni della regione Asia Pacifico saranno quelli che registreranno la crescita più elevata della ricchezza da qui al 2025, con il numero di persone con più di 30 milioni di dollari che cresceranno del 33%, trainati da India e Indonesia.

Nel frattempo, mentre la Banca Mondiale stima che 2 milioni di persone in quella nazione africana siano cadute in povertà a causa della crisi del Covid-19, le 500 persone più ricche del mondo hanno aggiunto 1,8 trilioni di dollari alle loro fortune lo scorso anno, secondo il Bloomberg Billionaires Index, con gli imprenditori tecnologici statunitensi Elon Musk e Jeff Bezos che hanno guadagnato di più.