Panico a Parigi: uomo spara contro Liberation e SocGén

18 Novembre 2013, di Redazione Wall Street Italia

PARIGI (WSI) – Parigi nel panico. Un uomo ha fatto irruzione con un fucile nella sede del quotidiano francese Liberation, ferendo un fotografo nella hall d’ingresso: il ferito, secondo diverse fonti, verserebbe in condizioni piuttosto gravi, dopo essere stato colpito al torace. La prognosi, al momento, è riservata.

Datosi alla fuga, l’attentatore ha poi aperto il fuoco contro la sede della banca Société Générale, che si trova nella Defense, il quartiere di business di Parigi, prendendo in ostaggio un automobilista, che lo ha lasciato negli Champs-Elysees.

L’uomo avrebbe circa 40-45 anni e, secondo le descrizioni di chi lo ha avvistato e in base all’identikit della polizia, indossa un parka color kaki e un cappellino. E’ armato di fucile a pompa e ha forse diverse bombe a mano.

Il presidente francese, Francois Hollande ha chiesto al ministro dell’Interno, Manuel Valls, di “mobilitare tutti i mezzi per chiarire le circostanze degli attentati ed arrestare l’autore o gli autori”, dopo le sparatorie a Liberation e alla Defense.

Lo scorso venerdì, un uomo aveva fatto irruzione nella sede della rete televisiva BMV, sempre a Parigi, aveva minacciato i giornalisti e si era dato anche lui alla fuga.

Non si comprende al momento se si possa trattare della stessa persona e se ci sia una correlazione tra i due eventi.