Panama Papers, pubblicati nomi di più di 200mila aziende e manager

9 Maggio 2016, di Daniele Chicca

NEW YORK (WSI) – I nomi di oltre 200mila società offshore e dei loro manager verranno pubblicati in rete questa sera alle 20 italiane. La talpa dello studio legale panamense Mossack Fonseca ha anche deciso di mettere a disposizione dei governi e delle autorità interessate l’archivio da 11,5 milioni di documenti sui conti offshore dei clienti presunti evasori, preannunciando altre sorprese.

Non smette di fare notizia e riempire le prime pagine dei principali quotidiani del mondo occidentale lo scandalo di evasione fiscale planetaria dei Panama Papers e la talpa che si fa chiamare John Doe ha fatto intendere che altri documenti top secret arriveranno. Secondo Doe la disuguaglianza di reddito è uno delle “questioni chiave del nostro tempo” ed è probabilmente questo uno dei moventi che lo hanno spinto a correre un rischio enorme e diffondere le informazioni riservate coperte dal segreto bancario.

Il consorzio di giornalismo investigativo internazionale (ICIJ) diffonderà sul proprio sito Internet grossa parte del data base rivelato dalla fonte. Una volta messo online, l’archivio di dati sarà consultabile nella sua interezza e si potranno effettuare ricerche al suo interno. Non si tratterà di un ammasso di dati non filtrati, ma di dati sulle informazioni societarie basilari, pubblicati con attenzione.

Saranno le rilevazioni più importanti relative alle aziende offshore e alle persone che ci sono dietro coinvolte nello scandalo dei Panama Papers, che è stato definito il più grande leak di dati della storia. Sono stati derubati ben 2,6 terabyte di file appartenenti a società, trust, fondazioni e fondi domiciliati in 21 paradisi fiscali, da Hong Kong al Nevada. I documenti coinvolgono persone residenti in oltre 200 paesi diversi.

Fonte: ICIJ