Padoan: senza crescita finanze pubbliche insostenibili

22 Luglio 2014, di Redazione Wall Street Italia

BRUXELLES (WSI) – Il ministro dell’Economia Padoan in audizione all’Europarlamento ha dovuto rispondere a una serie di domande sulla crescita anemica, gli alti livelli di debito pubblico e le riforme strutturali fiacche dell’Italia.

“Come ministro italiano delle Finanze – ha detto – “vi dico che le riforme sono concentrate su modifiche strutturali, proprio per affrontare il problema della crescita molto bassa, che deve essere rilanciata”.

“Questo deve avvenire rimouovendo gli impedimenti strutturali. Questo è un problema anche per un paese con un forte debito”, dice Padoan a Bruxelles. È il modo per uscire dalla crisi e ridurre i livelli di debito pubblico.

L’accento di Padoan è sull’attuazione. Le riforme devono essere approvate e attuate dal Parlamento.

Quanto all’Europa, Padoan è “convinto che ha dovuto affrontare un problema di bassa crescita molto prima che arrivasse la crisi. Adesso che dobbiamo affrontare i gravi danni provocati dalla crisi, i paesi devono anche affrontare i problemi strutturali che hanno impedito la crescita”.