Padoan: Poste e Ferrovie subito sul mercato

23 Febbraio 2015, di Redazione Wall Street Italia

ROMA (WSI) – Le Poste e le Ferrovie dello Stato sono sul mecato. Già partire dall’anno in corso verranno infatti privatizzate.

Lo ha annunciato il ministro dell’Economia Pier Carlo Padoan.

In un’intervista al Sole 24 Ore l’ex membro dell’Ocse ha fatto sapere che il governo è deciso a rilanciare il processo di privatizzazioni, non solo per fare cassa ma anche per rendere più efficienti le aziende pubbliche e dare agli investitori stranieri un segnale di apertura.

“L’Italia – ha sostenuto Padoan – ha fatto molto più di altri Paesi per ritirare progressivamente la presenza dello Stato dai settori dell’economia dove il mercato può essere più efficiente”. Tuttavia, “esistono ancora settori che possono essere aperti alla concorrenza con l’obiettivo di creare più efficienza, con servizi migliori per i cittadini: è il caso delle Ferrovie e dei servizi postali”.

Ma “abbiamo voluto rinnovare i vertici delle aziende di proprietà pubblica che operano in questi settori, perchè non vogliamo svendere il patrimonio nazionale ma valorizzarlo e per farlo abbiamo chiesto la revisione dei piani industriali”.

“Nel 2015 apriremo ai privati il capitaledi queste società, purchè le condizioni di mercato ci consentano di realizzare valori adeguati”. “Nel caso di Poste l’Ipo sarà varata entro l’anno” e analogamente per Ferrovie dello Stato, se le condizioni di Borsa lo renderanno possibile.

Quanto alla vendita di un’ulteriore quota pubblica di Enel, si tratta – ha spiegato il ministro – di “una società quotata e la cessione di un pacchetto di azioni è un’operazione finanziaria da realizzare quando le condizioni di mercato saranno favorevoli”.

(DaC)