Oro, un libro spiega i segreti del trading

25 Aprile 2018, di Livia Liberatore

Intrighi, misteri, vicende storiche e consigli per il trading sull’oro. Arriva nelle librerie la seconda edizione del libro “I segreti per investire con l’oro” di Carlo Alberto De Casa, capo analista di ActivTrades a Londra, edito da Hoepli, dedicato a chi vuole puntare sul metallo prezioso. Il volume approfondisce tutti gli aspetti della storia e della finanza dell’oro e ribadisce l’importanza della presenza di una quota di oro all’interno di un portafoglio finanziario moderno.

De Casa analizza gli strumenti finanziari che possono essere utilizzati dai trader per investire sulla materia prima, dai conti denominati in oro, ai contratti futures, alle opzioni Etc e Cfd. Sono poi introdotti concetti come i report del Cot, che permettono di analizzare il rapporto fra posizioni speculative e commerciali sul metallo prezioso. Una sezione è dedicata alle correlazioni dell’oro, innanzitutto quella con il dollaro e i tassi americani, e al rapporto con argento, un metallo più legato all’industria e meno agli investimenti. Non manca anche l’esame dell’ipotetico legame fra oro e Bitcoin, che in realtà appare flebile.

Il libro ripercorre i misteri del passato e quelli moderni, esaminando fra l’altro quanto accaduto nelle aste segrete del London Gold Fixing, dove veniva definito il benchmark del prezzo dell’oro. De Casa spiega come sia stato possibile che, con altissima probabilità, alcune grandi banche abbiano manipolato a loro favore il prezzo del metallo giallo anche nei primi anni Duemila.

Questo ha determinato la cessazione della vecchia modalità di fissazione del prezzo dell’oro, dando vita ad un nuovo sistema di aste dal 2016. Il libro fornisce anche uno studio sulla composizione della domanda e dell’offerta di oro a livello mondiale, ponderando il crescente peso dell’Asia sia per quanto riguarda la produzione di oro che per la domanda. Cina ed India, infatti, sono sempre più uno snodo cruciale sotto ogni aspetto, con ampie possibilità di crescita per il continente asiatico anche nei prossimi anni.