Oro da record: prezzi schizzeranno a $1300 entro sei mesi

12 Agosto 2010, di Redazione Wall Street Italia

Il fatto che i tassi di interesse resteranno su livelli decisamente bassi ancora a lungo, come ribadito dalla Federal Reserve nell’ultima riunione di politica monetaria, fa presagire nuovi rialzi per i prezzi dell’oro, che dovrebbero toccare un nuovo record entro i prossimi sei mesi.

Questa la previsione degli analisti di Goldman Sachs. In una nota ai clienti, resa pubblica mercoledi’, la banca dice di vedere il metallo prezioso raggiungere quota $1.300 l’oncia entro l’inizio del 2011.

Il basso costo del denaro portera’ ad un elevato numero di acquisti speculativi di futures sull’oro, che al momento viene giudicato ipervenduto.

Gli economisti dell’istituto scommettono inoltre che la Federal Reserve tornera’ a misure di allentamento monetario straordinarie nel 2010 e all’inizio del 2011: “siamo convinti – si legge nel documento – che un ritorno al ‘quantitative easing’ potrebbe fungere da forte catalizzatore per i prezzi dell’oro, spingendoli su livelli piu’ alti”.