OPZIONI NASDAQ 100 INDICANO PIU’ CALO

4 Aprile 2000, di Redazione Wall Street Italia

Con il crollo del Nasdaq oggi e lunedi’ la domanda sulla bocca di tutti e’: quanto durera’ il bagno di sangue?

Un’analisi tecnica delle opzioni sugli indici segnala che la direzione dei gestori di portafoglio e dei trader piu’ sofisticati e’ per un’ulteriore flessione.

Un’analisi della Schaeffer’s Investment Research, di Cincinnati sulle opzioni sul ”tracking stock” del Nasdaq 100 (QQQ) che scadono in Aprile, per esempio, mostra che gli investitori non hanno fiducia che l’indice high-tech sara’ in grado di riprendersi entro il mese.

Un ”tracking stock” e’ un titolo azionario che segue l’andamento di un’entita’ – in questo caso, un indice azionario.

Nel rapporto della societa’ pubblicato lunedi’, per esempio, si considera che il rapporto dei put sui call per ogni opzione sul (QQQ) e’ di 4 a 1: ”e’il segno di un livello incredibile di pessimismo per un indice che, fino a poche settimane fa, ha mostrato piu’ forza di ogni altro indice”, ha detto l’analista della Schaeffer Jerry Wang.

I put corrispondono a ordini di vendita, mentre i call corrispondono a ordini di acquisto.

In paragone, il rapporto put/call sulle opzioni sul Dow Jones Industrial Average sta a 0,76 (cioe’ ci sno 0,76 ordini di vendita per ogni ordine di acquisto). Per quanto riguarda l’indice Standard & Poor’s 500, il rapport e’ di 0,82.

(notizia in fase di scrittura)