Onu: Italia super favorita per un seggio al Consiglio di sicurezza

28 Giugno 2016, di Alessandra Caparello

ROMA (WSI) – Inizierà alle 11:00 ora locale, le 16:00 in Italia, la votazione al Palazzo di Vetro dell’Onu a New York per il rinnovo di 5 tra i 10 seggi dei membri non permanenti nel Consiglio di Sicurezza delle Nazioni Unite e l’Italia è tra le super favorite.

In lizza vi è il seggio del biennio 2017-2018: a contenderselo con l’Italia, la Svezia e l’Olanda. Roma ha ricoperto questa carica nel biennio 2007-2008. Attualmente sono cinque i Paesi con un seggio permanente al Palazzo di vetro e sono Cina, Russia, Francia, Regno unito e Stati uniti, mentre dieci i membri non permanenti eletti a rotazione ogni due anni; al momento ci sono Angola, Egitto, Giappone, Malaysia, Nuova Zelanda, Senegal, Spagna, Ucraina, Uruguay, Venezuela.

Tra i temi caldi che nei prossimi due anni dovrà affrontare il Palazzo di Vetro vi sarà certamente l’immigrazione, la minaccia terrorismo e l’instabilità nella regione mediterranea e mediorientale. L’Italia può vantare in tal senso un  ruolo strategico assunto al centro del Mediterraneo anche per le attività di accoglienza dei migranti e per il suo impegno nelle missioni di pace internazionali.  

“Costruire la pace di domani”, era il motto che il premier Matteo Renzi aveva indicato per motivare la  candidatura dell’Italia al seggio non permanente del consiglio di sicurezza dell’Onu.

A sostenere la candidatura dell’Italia il presidente della Repubblica Sergio Mattarella e il ministro degli Esteri, Paolo Gentiloni, che è già a New York. A favore della scelta dell’Italia molti Paesi dell’America latina, alcuni Paesi arabi e mediterranei, alcune nazioni asiatiche.