OLIVETTI: TISCALI TRA I SOCI? FALSO, DICE SORU

5 Febbraio 2000, di Redazione Wall Street Italia

Tra i pretendenti a un posto nella
compagine azionaria di Olivetti o della controllante Bell non
c’e’ la Tiscali di Renato Soru.

A smentire le indiscrezioni
circolate di recente secondo le quali sarebbero possibili alcuni
nuovi ingressi nel gruppo degli azionisti di Ivrea e’ stato
lo stesso imprenditore sardo, presidente e amministratore delegato di Tiscali.
”Ma no, nella maniera piu’ assoluta”, ha risposto Soru
interpellato sulla questione a margine della giornata del
laureato all’ universita’ Bocconi a Milano.

Se viene dunque escluso il rafforzamento dell’asse Bell-Olivetti da parte dei protagonisti della cosiddeta new-economy italiana, lo stesso Colaninno non esclude qualche nuovo azionista.

E tra questi le indiscrezioni danno come più probabili soci finanziari dell’ambiente della cordata mantovana-bresciana che fa asse congiunto con Colaninno-Gnutti.

Un’operazione utile per proteggere l’azionariato e renderlo meno scalabile.

La Bell attualmente possiede più del 20% di Olivetti, ma ha in programma all’assemblea del prossimo 16 febbraio un nuovo aumento di capitale insieme ad uno dei suoi maggiori azionisti, la Fingruppo Holding.