OK GRECIA A NUOVE MISURE ANTI-DEFICIT, EURO OLTRE 1,36 USD

di Redazione Wall Street Italia
3 Marzo 2010 11:35

Il governo greco ha approvato misure aggiuntive anti-deficit per 4,8 miliardi di euro. Lo rivela la tv pubblica greca.

L’euro prende così una boccata d’ossigeno nei confronti del biglietto verde. Il cambio tra la moneta unica ed il dollaro riconquista oggi la soglia degli 1,36 USD e si attesta a 1,3633 in salita dello 0,19%.

Tornando alle misure aggiuntive antideficit, secondo alcune anticipazioni sono in arrivo ulteriori inasprimenti su buste paga e gratifiche degli statali greci, un taglio del 30 per cento sui bonus, blocchi degli aumenti delle pensioni e aumenti delle imposte indirette, tra cui l’Iva.

L’imposta sul valore aggiunto passerà dall’attuale 19 al 21 per cento.

Ieri a confermare l’arrivo di nuove strette era stato lo stesso premier George Papandreou, che richiamandosi nuovamente all’unità nazionale verso l’obiettivo di risanamento dei conti aveva messo in guardia da conseguenze “catastrofiche” se il paese non riuscirà a tornare a prendere a prestito fondi a tassi di interesse simili a quelli del resto dell’area euro.