OCCUPAZIONE USA: +32 MILA POSTI NEL SETTORE PRIVATO

5 Maggio 2010, di Redazione Wall Street Italia

Migliora la situazione lavorativa negli Usa, con l’occupazione nel settore privato che e’ cresciuta di 32 mila unita’ ad aprile. Il dato si confronta con la perdita di 23 mila posti di marzo, dato poi rivisto in positivo a +19 mila. Si tratta del primo numero positivo da gennaio 2008.

Il dato, noto come ADP National Employment Index, e’ stato rilasciato dalla Macroeconomics Advertisers LLC per Automatic Data Processing. In aprile il consensus era per una creazione di 30 mila unita’.

Non correre il rischio di perdere il rialzo di Wall Street. Guadagna con INSIDER. Se non sei abbonato, fallo subito: costa meno di un caffe’, solo 0.86 euro al giorno, provalo ora!

Merito del rialzo va al settore dei servizi che da solo ha contribuito per 50 mila posti. Le piccole aziende hanno creato solo mille unita’. Nel frattempo, i datori di lavoro a stelle e strisce hanno annunciato un taglio di posti ad aprile pari a un totale di 38326, il 43% in meno dei 67611 pianificati a marzo. Per tutto il 2010 il numero di licenziamenti previsti e’ pari al 69% in meno rispetto a quanto annunciato nei primi 4 mesi dell’anno scorso. Se si procede di questo passo, con una media di tagli mensili pari a 54877, i tagli a fine anno saranno sotto quota 700 mila per la prima volta dal 2000.

Grande attenzione ora sul rapporto mensile occupazionale, le cui cifre verranno annunciate dal governo venerdi’ e da cui ci si aspetta un tasso di disoccupazione invariato al 9.7%.