NUOVI GUAI PER GLOBAL CROSSING

di Redazione Wall Street Italia
18 Marzo 2002 15:05

Le autorita’ federali stanno investigando su nuove irregolarita’ di Global Crossing, la societa’ di infrastrutture per tlc in bancarotta e gia’ indagata per problemi contabili.

Oltre due dozzine di presidenti di sindacati dei lavoratori sarebbero infatti stati invitati ad acquistare azioni di Global Crossing a $18 al momento dell’offerta iniziale avvenuta nell’agosto 1998. Il titolo ha raggiunto i massimi di $64 nell’estate del 1999.

Non e’ ancora chiaro quanti abbiano usufruito dell’offerta – un’insolita collaborazione tra lavoro organizzato e aziende – ma le autorita’ stanno chiedendo informazioni ai capi dei sindacati, tutti nel consiglio di amministrazione di Ullico, la societa’ assicurativa e d’investimento controllata dalle ‘union’.

Ullico avrebbe guadagnato circa $300 milioni dall’iniziale investimento di $7,5 milioni in Global Crossing e i presidenti dei sindacati potrebbero avere ottenuto privilegi non disponibili agli azionisti di Ullico.